COME PRESENTARE LA MODULISTICA PER UNA PRATICA EDILIZIA:

E' IMPORTANTE ricordare che, a seguito delle modifiche apportare dalla L.R. 27/07/2017 n. 29 alla L.R. n. 19/2009,

l'Ente rilascerà SEMPRE UN TITOLO, che dovrà essere ritirato dai richiedenti, per le seguenti pratiche:

- Richieste di Permesso di Costruire;

- Richieste di sanatoria per opere soggette a Permesso di Costruire;

- Richieste di voltura del nominativo di Permesso di Costruire;

- Richieste di proroga di Permesso di Costruire;

 Pertanto, per tali pratiche, sarà sempre possibile chiedere, se necessario, il rilascio contestuale delle seguenti autorizzazioni:

- Autorizzazione all'esercizio del passo carraio allegando alla richiesta, di cui sopra, n. 1 autocertificazione della dichiarazione sostitutiva atto notorio attestante le caratteristiche del passo carraio, con fotocopia documento d'identità valido;

- Autorizzazione allo scarico in perdente degli scarichi domestici od ad essi equiparati allegando alla richiesta schema degli scarichi.

 

Marca da Bollo

Pratica

Modulo di Richiesta

Elaborati

Asseverazione del tecnico

Altri allegati

Presentare

in marca

da bollo

 

PERMESSO DI COSTRUIRE

N. 1 originale scheda "1"

N. 2 originale scheda "4"

N. 2 copie degli elaborati grafici e tecnici

 

SANATORIA PER OPERE SOGGETTE A PERMESSO

N. 1 originale scheda "1"

N. 2 originale scheda "4"

N. 2 copie degli elaborati grafici e tecnici

 

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE IN PRECARIO

N. 1 richiesta

N. 1 autocertificazione della dichiarazione sostitutiva atto notorio attestante la proprietà, con fotocopia documento d'identità valido

N. 2 copie degli elaborati grafici e tecnici (in particolare relazione con puntuale l'assolvimento del c. 1 dell'art. 20 della L.R. 19/2009 e s.m.i)

 

RICHIESTE DI PROROGA O DI VOLTURA

N. 1 richiesta

N. 1 autocertificazione della dichiarazione sostitutiva atto notorio attestante la proprietà, con fotocopia documento d'identità valido.

 

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE

ALL'ESERCIZIO DI PASSO CARRAIO

NON CONTESTUALE

A PRATICHE DI PERMESSO O SANATORIA PER OPERE SOGGETTE A PERMESSO

N. 1modulo di richiesta

N. 1 autocertificazione della dichiarazione sostitutiva atto notorio, con fotocopia documento d'identità valido, attestante: la proprietà e le caratteristiche del passo carraio

N. 2 copie degli elaborati grafici.

 

 

 

Per seguenti pratiche non viene rilasciato un titolo ma viene spedita al richiedente una comunicazione come presa d’atto:

 

 

    

Esenti

 

marca

da bollo

Pratica

Modulo di Richiesta

Elaborati

Asseverazione del tecnico

Altri allegati

 

SCIA

Se si desidera avere una copia in restituzione si dovranno presentare, unitamente ad una apposita richiesta in carta semplice:

N. 2 originali scheda "2"

N. 2originale scheda "4" asseverazione del tecnico

N. 2 copie degli elaborati grafici e tecnici

 

Nell'eventualità che non si desiderino copie in restituzione la documentazione succitata dovrà essere presentata in unico originale:

N. 1 originale scheda "2"

N. 1 originale scheda "4" asseverazione del tecnico

N. 1 copia degli elaborati grafici e tecnici

 

SCIA IN ALTERNATIVA AL PERMESSO DI COSTRUIRE

Viene rilasciata d'ufficio la seconda copia vistata senza la richiesta. La pratica è soggetta sempre a comunicazione inizio lavori.

N. 2 originali scheda "3"

N. 2 originale scheda "4" asseverazione del tecnico

N. 2 copie degli elaborati grafici e tecnici

 

SANATORIA PER OPERE SOGGETTE A SCIA

N. 2 originale scheda "2"

N. 2 originale scheda "4"

N. 2 copie degli elaborati grafici e tecnici

 

COMUNICAZIONE ATTIVITA'

 EDILIZIA LIBERA ASSEVERATA

 Per interventi previsti:

- al comma 1 lett. d), e) ed i) dell'art.16 della L.R. 19/2009 e s.m.i. modificato dalla L.R. 29/2017 del 27/07/2017.

- ai commi 1 e 2 dell'art. 16bis della L.R. 19/2009 e s.m.i. introdotto dalla L.R. 29/2017 del 27/07/2017.

N. 1originale scheda "6"

N. 1 asseverazione di Tecnico abilitato che classifica tali interventi già compresa nel modulo regionale

N. 1 copia eventuale elaborato grafico esplicativo redatto da Tecnico abilitato

 

RIDUZIONE A CONFORMITA'

INTERVENTI SOGGETTI A

 COMUNICAZIONE ATTIVITA' EDILIZIA LIBERA

Per interventi previsti:

- al comma 1 lett. d), e) ed i) dell'art.16 della L.R. 19/2009 e s.m.i. modificato dalla L.R. 29/2017 del 27/07/2017.

- ai commi 1 e 2 dell'art. 16bis della L.R. 19/2009 e s.m.i. introdotto dalla L.R. 29/2017 del 27/07/2017.

N. 1 originale scheda "6"

N. 1 asseverazione di Tecnico che classifica tali interventi già compresa nel modulo regionale

N. 1 copia elaborato grafico esplicativo redatto da Tecnico abilitato

 

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI AGIBILITA'

N. 1 originale scheda "7"

N. 1 originale di tutti gli allegati necessari al rilascio.

N.B.: alla sottostante voce “richiesta di certificato di agibilità” sono scaricabili:

- guida illustrativa degli allegati necessari per legge;

- modulo che raccoglie in unica soluzione tutte le dichiarazioni del tecnico;

- scheda tecnica per il Servizio Tributi

ONERI CONTRIBUTIVI ALLA COSTRUZIONE, SCONTI AGLI STESSI E DIRITTI DI SEGRETERIA

Tabella importi Diritti di Segreteria:

1. Certificati di destinazione urbanistica, art. 34, L.R. n. 19/2009:

     

     

    - da 1 a 5 mappali

    € 30,00

    - oltre 5 mappali

    € 51,65

    2. Segnalazione Certificata di Inizio Attività - SCIA, art. 17, L.R. n. 19/2009 - Segnalazione Certificata di Inizio Attività – SCIA Alternativa a Permesso di Costruire per ogni unità:

    € 100,00

    3. Opere di urbanizzazione relative a PRPC o PAC e Varianti al PRPC o PAC, art. 25, L.R. n. 5/2007:

       

      € 516,46

      4. Certificati ed attestazioni in materia urbanistico- edilizia:

         

         

         
        1. - Segnalazione Certificata di Agibilità - SCA, inabitabilità:

           

          € 51,65

          - Attestazioni di idoneità alloggio, con sopralluogo:

          € 25,00

          - Attestazioni di idoneità alloggio, senza sopralluogo:

          € 15,00

          - Altre attestazioni:

          € 51,65

          5. Permesso di Costruire, art. 19, L.R. n. 19/2009:

             

             

            Residenziale e residenziale agricolo, per ogni unità:

            € 100,00

            Commerciale fino a 400 mq. di superficie complessiva:

            € 150,00

            Commerciale oltre 400 mq. di superficie complessiva:

            € 516,46

            Direzionale, per ogni unità:

            € 100,00

            Artigianale di servizio, per ogni unità:

            € 100,00

            Artigianale ed industriale, fino a 100 mq di superficie complessiva:

            € 100,00

            Artigianale ed industriale, oltre 100 mq di superficie complessiva:

            € 250,00

            Alberghiera e ricettivo - complementare, fino a 100 mq di superficie complessiva:

            € 100,00

            Alberghiera e ricettivo - complementare, oltre 100 mq di superficie complessiva:

            € 350,00

            Altre destinazioni, per unità

            € 100,00

            Destinazioni miste:

            sommatoria delle voci precedenti;

            Volture e proroghe concessioni edilizie, art. 77, L.R. n. 52/1991:

            € 100,00

            6. Autorizzazione temporanea per interventi in deroga con gli strumenti urbanistici comunali (art. 20, L.R. n. 19/2009):

            € 516,46

            7. Autorizzazione regolarizzazione e formazione passi carrai (delibera G.C. 112/1999):

            € 15,49

            8.Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (art. 16 bis, L.R. n. 19/2009) – CILA – CILA SUPERBONUS (art. 119, D.L. n. 34/2020) per ogni unità

            € 100,00

            Valori minimi e massimi dei diritti di segreteria:

             

            - punto n. 1 - 5 :

            € 30,00 - € 516,46

            - punti n. 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - 8 :

            € 15,00 - € 516,46

             

            Tutti i pagamenti in favore del Comune di Roveredo in Piano possono essere effettuati mediante:

            1) pagamenti on-line conPagoPA: a cui si può accedere tramite il link: https://pagamentivolontari.regione.fvg.it/PagamentiVolontari  oppure anche mediante icona PagoPA presente sulla homepage del sito www.comune.roveredoinpiano.pn.it;

            2) bollettino postale presso Poste Italiane: C.C.P. n.12586590 a favore del Comune di Roveredo in Piano - Servizio di Tesoreria;

            3) bonifico bancario:Banca di Credito Cooperativo Pordenonese e Monsile - Sede di Roveredo in Piano (PN) IBAN: IT 83 J 08356 64789 000000067590;

             

            Qualsiasi sia la modalità di pagamento il versamento dovrà  specificare separando e distinguendo ciascuna delle singole Causali:

            - UED pratica n. 20__/__

            - Diritti di segreteria L. 68/1993 € _____,00

            - Oneri concessori (oppure) Oblazioni sanatorie € _____,00

            - Rimborso cartello passo carraio € __,00.

            SCHEDA ISTAT:

            Per la COMPILAZIONE ON-LINE OBBLIGATORIA cliccare sulla seguente icona:

            SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE (S.U.A.P.):

            Il servizio si svolge presso l’UTI del Noncello

            Tutte le pratiche di competenza dello Sportello Unico per le Attività Produttive sono presentate mediante l'apposita procedura on line.

            Per informazioni tel. n. 0434 392246 / 0434 392552 / 0434 392247

            Per accedere al servizio cliccare sull'icona sottostante:

             

            Procedimenti di competenza del SUAP-costruire

            Sono di competenza del SUAP-costruire le pratiche edilizie e paesaggistiche relative ad edifici sedi di attività produttive o di servizi, solo di natura privata, con le destinazioni d'uso sotto riportate, anche in caso di edifici senza l’individuazione della futura attività

             Sono inoltre di competenza del SUAP-costruire le pratiche antincendio di valutazione progetto e segnalazione certificata di inizio attività; le pratiche ambientali di Autorizzazione unica ambientale AUA e le comunicazioni non in regime AUA; le pratiche in merito ai distributori carburante e depositi di oli minerali

             Le destinazioni d’uso di edifici o unità immobiliari di competenza SUAP sono le seguenti:

            ·        servizi (cura della persona, della casa, dei beni, degli edifici produttivi, offerta di servizi vari); trasporto di persone e merci; alberghiera

            ·        direzionale (ricreativa, sanitaria e assistenziale, istruzione, ricerca tecnico scientifica)

            ·        commerciale al dettaglio e ingrosso

             

            ·        artigianale; industriale; agricola (agricola produttiva. ricettiva, artigianale, commerciale, allevamenti, compresa la residenza agricola)

                NON sono di competenza del SUAP la nuova costruzione di edifici con attività commerciali al piano terra e residenza ai piani superiori, gli interventi sugli edifici per il culto (chiese, oratori,…), l’ospedale civile, le sedi di associazioni per il tempo libero, gli interventi effettuati dai gestori delle reti di fornitura di servizi come gas, energia elettrica e simili.

             

             

            MODULISTICA

            ATTENZIONE NOTA BENE:

            1) I modelli sottostanti sono scaricabili ma NON SI TRATTA di modulistica compilabile on-line.

            2)  La nuova modulistica regionale consente di effettuare varie autocertificazioni necessarie tra cui quella sulla proprietà, ed è già redatta sotto forma di dichiarazione sostitutiva atto notorio art. 47 D.P.R. 28/12/2000, pertanto non è necessario presentare a parte detta dichiarazione. Cosa necessaria invece per le pratiche che NON utilizzano la modulistica regionale O nel caso delle pratiche per la regolarizzazione dei passi carrai ove l'apposita autocetificazione è già comprensiva anche di dichiarazione sostitutiva atto notorio  sulla proprietà.

            3) Chiarimenti in merito all'uso della firma digitale in sostituzione della presentazione della copia del documento d'identità:

            L’articolo 20 del Decreto Legislativo n. 82 del 2005 “Codice dell’amministrazione digitale” (CAD) comma 1-bis. dispone “Il documento informatico soddisfa il  requisito  della forma scritta e ha l'efficacia prevista dall'articolo 2702 del Codice civile quando vi è appostauna firma digitale, altro tipo di firma elettronica qualificata o una firma elettronica avanzata o,  comunque, è formato, previa identificazione informatica del suo autore, attraverso un processo  avente i requisiti fissati dall'AgID ai sensi dell'articolo 71 con modalità tali da garantire la sicurezza,  integrità  e   immodificabilità  del  documento   e,  in  maniera  manifesta  e  inequivoca,  la  sua  riconducibilità  all'autore. In tutti gli altri casi, l'idoneità del documento informatico a soddisfare il  requisito della forma scritta e il suo valore probatorio sono liberamente valutabili in giudizio, in  relazione alle caratteristiche di sicurezza, integrità e immodificabilità. La data e l'ora di formazione  del documento informatico sono opponibili ai terzi se apposte in conformità alle Linee guida. ((1-ter. L'utilizzo del dispositivo di firma elettronica qualificata o digitale si presume riconducibile al  titolare  di  firma  elettronica,  salvo  che  questi  dia  prova  contraria”))..

            Inoltre:

            "La sesta sezione del Consiglio di Stato, con sentenza n. 4676/2013, ha affermato che le dichiarazioni rese ai sensi degli articoli 38 e 47 del D.P.R. 445 del 2000, ossia le istanze e le dichiarazioni da presentare alla pubblica amministrazione o ai gestori o esercenti di pubblici servizi nonché le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, sono valide anche senza l’allegazione di copia del documento di identità del dichiarante quando firmate digitalmente.

            Secondo il Consiglio di Stato quindi, dal combinato disposto dell’art. 65 comma 1 lett. a) del CAD e dell’art. 77 comma 6 lett. b) del Codice dei Contratti Pubblici si può giungere alla sola conclusione che “l’apposizione della firma digitale, a cagione del particolare grado di sicurezza e di certezza nell’imputabilità soggettiva che la caratterizza, sia di per sé idoneo a soddisfare i requisiti richiesti dichiarativi di cui al comma 3 dell’art. 83 del D.P.R. 445 del 2000, anche in assenza allegare in atti la copia del documento di identità del dichiarante”.

            PERTANTO quando un tecnico, delegato dal committente, firma digitalmente una pratica edilizia non è più necessario che alleghi la fotocopia del proprio documento d'dentità.

            Invece, il committente sprovvisto di firma digitale, dovrà allegare la copia del proprio documento d'identità in corso di validità alla delega/procura alla presentazione della pratica in forma digitale in favore del tecnico, firmando manualmente la delega/procura e null'altro.

             

            ATTENZIONE:

            La modulistica regionale in formato .ODT è stata redatta con "Openoffice" (software gratuitamente scaricabile da internet).

            La compilazione della modulistica con altro software potrebbe impedirne o comprometterne la corretta compilazione.

            Si consiglia caldamente l'utilizzo dei software gratuiti "Openoffice" oppure "LibreOffice" utilizzati dalla Regione Friuli-Venezia Giulia, scaricabili cliccando sulle icone sottostanti.

             

             

            MODALITÀ DI PRESENTAZIONE PRATICHE DIGITALI:

            Al fine di rendere più gestibile la lavorazione delle pratiche digitali o le integrazioni a pratiche digitali già presentate, si chiede di attenersi a queste semplici regole nel predisporre la documentazione da inviare:

             

            SOFTWARE NECESSARI (gratuitamente scaricabili da internet):

            1)  Acrobat: per creare files .pdf.

            2)  Editor qualsiasi per lavorare i files .pdf oppure basta un software on-line come ad esempio “I love pdf” che permette di comprimere, senza alterare la qualità, unire, dividere ruotare ed ogni altra qualsivoglia lavorazione del formato dei files .pdf;

            3) Il programma per la Tua firma digitale (esempio Dike);

            Puoi trovarli qui sotto cliccando sulle sottostanti icone:

            COME PREPARARE LE PRATICHE DIGITALI:

            1) prepara i files in formato .pdf  salvandoli con una qualità bassa (basso livello di dpi) ma sufficiente a permettere la corretta lettura; è possibile abbassare la dimensione dei files .pdf, utilizzando dei software editor per .pdf ;

            ATTENZIONE: NON ALLEGARE FILE IMMAGINE (esempio: carte d’identità in formato .jpeg, .tiff, .png o altro) MA STAMPARLI PRIMA IN .pdf POI ALLEGARLI ALLA PRATICA.

            2) Elabora mediante un qualsiasi Editor o altro software gratuito (come I love .pdf) eventualmente  unendo parti di un unico documento, ruotando o comunque ottimizzando i files per una corretta lettura;

            3) sottoscrivi tutti i files con la “TUA firma  digitale”(compresa la sempre obbligatoria delega del richiedente. ATTENZIONE si tratta dell’unico documento che dovrai stampare, far firmare al Tuo cliente e scansionare insieme con la copia del Suo Documento d’identità, infatti la copia del Documento d’identità del tecnico è sostituita dalla firma digitale);

            4) invia tramite posta elettronica certificata (PEC) I FILE all'unico indirizzo PEC del Comune:     

                 comune.roveredoinpiano@certgov.fvg.it.

            (IMPORTANTE: detta operazione non va eseguita per le pratiche SUAP dato che vanno caricate sull'apposito portale);

            SEGUENDO QUESTE SEMPLICI OPERAZIONI:

            - LA PRATICA SARA' LEGGERA (SOTTO I 100 Gigabytes), E QUINDI PIU' GESTIBILE, MANTENENDO LA STESSA QUALITÀ DI LEGGIBILITÀ DEI FILES.

             

             

            ATTIVITA' EDILIZIE E INIZIO LAVORI

            AUTOCERTIFICAZIONE PER LA TRASMISSIONE DIGITALE DELLE MARCHE DI BOLLO:

            Dichiarazione per tutte le pratiche da presentare in forma telematica che NON utilizzano la modulistica regionale ove tale dichiarazione è già compresa:

            PROCURA SPECIALE dei richiedenti in favore del tecnico

            per la presentazione di pratiche digitali:

            ATTENZIONE: Cos'è La Cila Superbonus?

            È un merito ottemperamento fiscale;

            - NON È titolo autorizzativo ad eseguire lavori edili.

             

            PERTANTO: Se devi fare detta comunicazione:

            - ALLEGA la modulistica Superbonus ALLA MODULISTICA REGIONALE, che normalmente usi per fare pratiche edilizie; (NON FARE DUE PRATICHE SEPARATE).

             

            NB: Devi fare la Comunicazione Superbonus per interventi che normalmente non necessitano di pratica edilizia?

            IN QUESTO CASO invia una semplice comunicazione in carta libera, firmata digitalmente, in cui comunichi all’Ente l’esecuzione di interventi di “manutenzione ordinaria non soggetti a comunicazione obbligatoria preventiva (art. 16 LR n. 19/2009 e smi)”, e ad essa allega la modulistica Superbonus e quant’altro necessario.

            ALTRE RICHIESTE NON PREVISTE DALLA MODULISTICA REGIONALE:

            ASSEVERAZIONI DEL TECNICO PER ATTIVITA' EDILIZIE E SANATORIE

            (Allegare sempre copia del documento d'identità in corso di validità del tecnico per le pratiche cartacee, per le pratiche digitali essa viene sostituita dalla firma elettronica):

            INVARIANZA IDRAULICA (L.R. n. 11 del 29/004/2015)

            Asseverazione del progettista nei casi di NON significatività dell'intervento:

            DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE ATTO NOTORIO del Commitente per INTERVENTI CON RISCHIO DI CADUTA (L.R. 24/2015 modificata dalla L.R. n. 44/2017)

            (Da allegare a COMUNICAZIONI DI FINE LAVORI e a richieste di AGIBILITA', per le pratiche cartacee con copia documento d'identità del dichiarante in corso di validità):

            DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE ATTO NOTORIO Art. 47 D.P.R. 28/12/2000, n. 445

            (DA USARE SOLO per richieste che NON prevedano l'utilizzo della modulistica regionale OVE l'autocertificazione sulla proprietà è già compresa. Per le pratiche cartacee allegare sempre copia documento d'identità del dichiarante in corso di validità):

            DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ATTO NOTORIO DATI IMPRESE COSTRUTTRICI

            (Da usare SOLO per eventuali richieste che non prevedano l'utilizzo della modulistica regionale in tal caso allegare sempre copia di documento d'identità del dichiarante in corso di validità):

            DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ATTO NOTORIO TERRE E ROCCE DA SCAVO, D.P.R. 120 del 13/06/2017 e D.l.vo n. 152/06 art. e L.R. 26/2012 art. 199

            ATTENZIONE: COME PREVISTO DAL DPR 120 del 13/06/2017 la dichiarazione sottostante DEVE ESSERE PRESENTATA al Comune SOLO PER CANTIERI CON PRODUZIONE DI MATERIALE MAGGIORE a 6000 mc.

            AGIBILITA' E FINE LAVORI

            VADE MECUM e GIUDA ALLEGATI per agibilità, comunicazioni fine lavori e sanatorie senza nuova agibilità:

            LETTERA TRASMISSIONE INTEGRAZIONI PRATICHE EDILIZIE:

            Da usare solo per pratiche edilizie già presentate:

            MODULISTICA PER DEPOSITI FRAZIONAMENTI, RICHIESTE DI CERTIFICAZIONI E ACCESSO AGLI ATTI:

            DEPOSITO FRAZIONAMENTI:

            RICHIESTA ATTESTAZIONI CLASSIFICAZIONE OPERE EDILI UTILI PER OTTENERE AGEVOLAZIONI FISCALI:

            Ai sensi dell'art. 34 comma 7 della L.R. n. 19 del 11/11/2009, e dell’art. n. 3 del D.P.R. n. 380 del 2001 e dal D.M. 02/08/1969.

            RICHIESTA DI CERTIFICATO DESTINAZIONE URBANISTICA:

            RICHIESTA CERTIFICATO DI INSUSSISTENZA DI PROVVEDIMENTI SANZIONATORI SUGLI IMMOBILI:

            RICHIESTA CERTIFICATO IDONEITA' ALLOGGIATIVA IMMOBILI:

            Per extracomunitari, richiedenti permesso di soggiorno.

            RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI DOCUMENTALE (per ottenere copie di pratiche depositate presso questo Servizio Urbanistica Edilizia Privata ed Attività Produttive):

            DELEGA (Modulo per la delega a terzi DA ALLEGARE ALLE RICHIESTE per al ritiro di atti, documenti, documentazione richiesta con accesso agli atti ecc...)

            ATTENZIONE: La richiesta di accesso agli atti documentale presso l’Ufficio EDILIZIA PRIVATA è una richiesta che deve essere effettuata dal proprietario, o da suo delegato mediante apposita modulistica firmata in originale e SEMPRE corredata da copia del documento d'identità valido.

            (La richiesta digitale è gratuita non ci sono attualmente diritti da pagare. Tempistiche: evasione entro i 30 giorni previsti per legge).

            - Se sei un PRIVATO CITTADINO, e sei provvisto SOLO di un indirizzo di posta elettronica ordinaria (PEO), invia la tua richiesta al seguente indirizzo protocollo@comune.roveredo.pn.it

            - Se sei un TECNICO DELEGATO o un PRIVATO CITTADINO dotato di PEC invia telematicamente la richiesta, dopo averla firmata digitalmente, UNITAMENTE ALLA DELEGA, utilizzando la tua Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo PEC: comune.roveredoinpiano@certgov.fvg.it

            RICHIESTA AUTORIZZAZIONE ALL'ESERCIZIO DI PASSO CARRAIO:

            Anche la pratica per il rilascio del'Autorizzazione all'esercizio del passo carraio deve essere presentata in forma digitale. 

            E' IMPORTANTE ricordare che l'Ente può rilasciare l’Autorizzazione all’Esercizio del Passo Carraio nei seguenti modi:

            1) a seguito della presentazione di una pratica indipendente quando:

                a) non ci siano opere edili;

                b) quando si provvede a presentare richiesta di opere edili NON soggette al rilascio di un titolo cioè a Scia, o Comunicazione di Edilizia Libera Asseverata o pratiche in sanatoria equivalenti;

                   In questi casi si presenterà:

                  - modulo di richiesta, scaricabile qui sotto;

                   - autocertificazione, scaricabile qui sotto, per la trasmissione di n. 2 marche da bollo da € 16,00 (una per la domanda e una per l'Autorizzazione);

                  - autocertificazione, scaricabile qui sotto, su proprietà e caratteristiche del passo carraio;

                  - elaborato grafico con tutte le informazioni utili a rilascio dell’Autorizzazione;

                  - copia del versamento dei diritti di segreteria il cui importo è di € 15,49.

            2) a seguito della presentazione di una pratica di opere edili soggette al rilascio di un titolo come il Permesso di Costruire o la Sanatoria per opere soggette a Permesso.

            In questi casi si presenterà, allegando alla pratica edilizia, SOLO:

            - autocertificazione, scaricabile qui sotto, su proprietà e caratteristiche del passo carraio;

            - assicurasi che gli elaborati grafici, forniscano tutte le informazioni necessarie al rilascio anche dell’Autorizzazione all'esercizio del passo carraio.