CARTA ACQUISTI 2016

Carta di pagamento elettronico caricata dalla Stato e dalla Regione a favore di anziani e bambini in condizioni di difficoltà economica.


È una carta di pagamento elettronico mediante la quale i beneficiari possono:

- effettuare acquisti presso negozi di generi alimentari, nelle farmacie e nelle parafarmacie abilitate

- ottenere particolari sconti nei negozi convenzionati che sostengono il programma Carta acquisti

- pagare le bollette elettriche e del gas presso gli Uffici Postali

- avere accesso diretto alla tariffa elettrica agevolata.


Chi ne ha diritto: gli ANZIANI di età superiore o uguale ai 65 anni o i BAMBINI DI ETA’ INFERIORE A TRE ANNI (in questo caso il titolare della Carta è il genitore) che siano in possesso di particolari requisiti previsti dalla legge.


Importo del beneficio: la Carta acquisti vale 40 euro al mese e viene caricata ogni due mesi con 80 euro.

La Regione, a favore dei beneficiari di Carta acquisti residenti nel territorio regionale, integra in misura pari a 120 EURO A BIMESTRE le somme accreditate dallo Stato. Il valore complessivo delle ricariche per i residenti in Regione è pertanto di 200 euro a bimestre.


Requisiti:

La carta acquisti spetta ai cittadini italiani, Ue e extracomunitari titolari di un permesso Ce per lungosoggiornanti che abbiano più di sessantacinque anni oppure siano bambini di età inferiore a tre anni:

  1. Che abbiano un indicatore Isee inferiore, per l'anno 2016, a euro 6.788,61

  2. Che non beneficino di altri trattamenti, di qualsiasi natura, superiori a euro 6.788,61, se di età pari o superiore a sessantacinque anni e inferiore a settanta anni, e superiori a euro 9.051,48 se ultrasettantenni.

  3. Che non siano nel contempo (da soli o insieme al coniuge): intestatari di più di un'utenza elettrica domestica, intestatari di più di un'utenza elettrica non domestica, intestatari di più di due utenze del gas o proprietari di più di due autoveicoli; proprietari, con una quota superiore o uguale al 25%, di più di un immobile a uso abitativo; proprietari, con una quota superiore o uguale al 10%, d'immobili che non siano a uso abitativo o di categoria catastale C7; titolari di un patrimonio mobiliare, attestato nella dichiarazione ISEE, superiore a euro15.000 e che non siano ricoverati in istituto di cura o detenuti in un istituto penale.

Dove rivolgersi: Per informazioni sui requisiti e sulle modalità per ottenere la Carta acquisti bisogna rivolgersi agli UFFICI POSTALI oppure consultare il sito internet del Ministero delle'economia e delle finanzewww.mef.gov.it o il sito INPS www.INPS.it


Per ulteriori informazioni si può fare riferimento anche: