L’Ente dichiara di non gestire elenchi di operatori economici riconosciuti. Per quanto riguarda appalti di lavori di importo superiore a 150.000 euro, lo stesso si avvale, ove necessario, attraverso la C.U.C., degli elenchi presenti nella piattaforma digitale messa a disposizione dalla Regione per le procedure telematiche di affidamento.